Il 22 dicembre si sposano due miei carissimi amici. Si prospetta un matrimonio scoppiettante e suggestivo.

Ieri mi arriva un messaggio dalla sposa: “Addio al nubilato! Dove andiamo???”
 
 
 
Panico!
 
Carissima, pensa a chi vuoi invitare e come vorresti festeggiare. Al resto pensiamo a tutto noi!
 
La tradizione vuole che siano le amiche o le parenti più strette ad organizzare, possibilmente a sorpresa,  l’addio alla vita da single della sposa. Visto che la proposta viene direttamente dalla protagonista, ci organizziamo diversamente. 
 
 
 
Innanzitutto puntare a far rilassare la sposa, facendole staccare la spina, almeno per una sera, dallo stress dei preparativi. 
Cosa fare? Cosa non fare?
Se si conoscono bene i gusti della sposa, evitare situazioni che potrebbero metterla a disagio come streap e spogliarellisti. 
 
Stabilire dei criteri:
– gusti della sposa;
– scelta del giorno;
– budget economico che si ha a disposizione;
 
Partiamo dal budget a cui attenersi. 
Stilare una lista delle invitate e una eventuale lista di giochi, scherzi e attività da fare durante la festa.
 
Scegliere la data. 
L’addio al nubilato va festeggiato 11-2 settimane prima del giorno delle nozze.
 
Cosa organizzare per la mia amica?
Beh, la vedrei bene festeggiare il suo addio alla vita da single in una bella Spa. A lei piace tanto! Credo, però, che saremo un pò fuori budget! 
 
 
 
Se dovessimo essere non più di sette, compresa la sposa, amante del mare quale è, la vedrei bene brindare a bordo di una barca a vela. Forse, però, siamo troppo condizionate dal meteo!
 
 
 
Mi sa che la scelta ricadrà su una bella mangiata di pesce, annaffiata da un buon vino bianco e dalle bollicine per il cin cin al momento della torta. Anche qui, evitare frasi falliche, magari farsi preparare una foto buffa della sposa oppure una frase significativa.
 
 
 
E gli scherzi? Beh, mica posso pensare a tutto io?!