Oggi è  Santa Lucia.
In molte città italiane e in molte culture del mondo, il 13 Dicembre per i bambini è un’occasione di festa in cui iniziano a ricevere i primi doni e dolci, in vista poi del Natale.  Ecco alcuni suggerimenti per il regalo perfetto, per grandi e piccini: un libro, il regalo giusto sia per gli altri ma anche per se stessi.
Di seguito un po’ di titoli da regalare secondo la mia personalissima opinione. Alcuni di questi libri li ho letti, altri no ma sono tutti, o quasi ,presenti nella mia libreria. Quelli che mancano sono libri che spero di ricevere come regalo di Natale, oppure me li compro io direttamente. Lo statistico Nassim Nicholas Taleb parla di “umiltà intellettuale”, un concetto che si può riassumere in: non importa quanti libri si sono letti, importa di più quanti se ne vogliono ancora leggere. Mi sento molto umile intellettualmente!

Parto subito con un buono e sano campanilismo regionale. Il mio amico e collega giornalista Samuele Sabatini, esperto conoscitore del territorio marchigiano e ormai da anni affermato autore Rai, dalla sua antica Casteldurante (Urbania, per gli amici) ha da poco pubblicato per Newton Compton Editori  “101 perché sulla storia delle Marche che non puoi sapere”. Una guida intelligente e originale per approfondire luoghi meravigliosi della mia regione, l’unica al plurale non solo nel nome, le Marche per l’appunto, ma anche nell’offerta paesaggistica e culturale. In una manciata di chilometri puoi godere della bellezza che sa regalare il mare e della tranquillità dei borghi in collina, fino al bianco delle piste da sci dei nostri monti. Samuele, poi, c’ha messo del suo stuzzicando la nostra curiosità con una serie di perché, il quesito tipico dei bambini. E allora perché Federico da Montefeltro venne immortalato di profilo? Perché le schede del conclave di Alessandro VII non sono state bruciate? Perché? Perché? Bravo Samu! I libri da regalare a Natale

Da Giraldi Editore, ben tre proposte fresche fresche di uscita: “194, diciannove modi per dirlo” di Camilla Endrici, un libro che fa riflettere sulla questione delicata della maternità e della non maternità; “La misura” di Gabriella Pirazzini, la potenza che genera dentro noi stessi l’esperienza di un viaggio. Sensazioni, desideri dove l’altrove diventa la misura della dimensione interiore. E poi “Nonostante, libera” di Bruna Orlandi, il racconto come atto terapeutico. Magari ci può aiutare a leggerlo durante la nostra pausa natalizia, visto che si tratta di un’autobiografia molto vera e concreta che esplora il mondo delle donne. Bruna, una di noi.

I libri da regalare a Natale I libri da regalare a Natale I libri da regalare a Natale

Intenso, attuale, bello. Uscirà la mia recensione a breve ma intanto ve lo consiglio: “Nonostante il velo, donne dell’Arabia Saudita” di Michela Fontana, Morellini Editore.  Una straordinaria polifonia di voci. Attraverso lo sguardo delle donne racconta i paradossi e le ambiguità del paese che ha ispirato alcuni dei più pericolosi movimenti fondamentalisti, fornendo una chiave di lettura per interpretare un mondo islamico che fatichiamo a comprendere, semplicemente perché non lo conosciamo.

I libri da regalare a Natale

Per sorridere riflettendo, o per riflettere sorridendo, come più vi aggrada, vi suggerisco “Ogni cosa è fulminata” di Lucianina Littizzetto, Mondadori. I tovagliolini dei bar che non asciugano, i cartelli stradali che ti abbandonano sul più bello, le calze che si bucano appena le metti, la paletta della scopa che lascia sempre una striscia di polvere (“la sottile linea grigia”), l’apertura impossibile del tonno in scatola, le date di scadenza illeggibili, i tubetti di pomata che appena li apri esplodono. Eccetera, eccetera. Questo nuovo libro di Luciana Littizzetto è un (divertentissimo) manifesto sull’importanza trascurata di quelle piccole cose che potrebbero facilitarci la vita e invece ce la complicano. Un piccolo capolavoro di letteratura umoristica che diventa anche un elogio della delicatezza, della sensibilità, dell’attenzione. Contro la prepotenza e l’incuria.

I libri da regalare a Natale

Da mamma, mamma che lavora, mamma che si ricorda pochissime volte di essere anche donna e tutto ciò che ne consegue, a tutte le mamme che cercano il rimedio perfetto alla massacrante routine di ogni genitore consiglio “Un gin tonic per la mamma” di Gill Sims, Fabbri Editori. Che dire, il titolo è già un programma!

I libri da regalare a Natale

Un libro che non ho ancora ma che mi piacerebbe ricevere (o regalarmi) a Natale è “Becoming. La mia storia”, l’autobiografia di Michelle Obama.  In Italia è edito da Garzanti. Un libro obiettivamente un po’ caro ma che credo valga davvero la pena  di leggere e avere. Lei, Michelle, è un esempio positivo al femminile di grinta, intelligenza, femminilità e leadership.

I libri da regalare a Natale

E per i più piccoli?
Nella nostra libreria non deve mancare la genialità di Elena Favilli e Francesca Cavallo con “Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 vite di donne straordinarie“. Tutti i volumi.
La biografia di alcune donne che hanno fatto la differenza nella storia è raccontata a mo’ di fiaba, con delle brillanti illustrazioni.  Le storie sono scritte bene, in maniera semplice ma puntuale. Io ogni tanto leggo qualche pagina alla mia piccolina, anche se ha solo un anno e mezzo. Serve anche a me, per rinfrescare la memoria o imparare a conoscere la vera essenza di una vita.

I libri da regalare a Natale I libri da regalare a Natale

Buoni acquisti e buona lettura.
Leggere è conoscere, capire, formarsi, emergere, distinguersi. Leggere è vivere.