A Londra sembrano davvero fare sul serio.
Da noi, pare essere ancora una chiacchiera da bar. La Regina Elisabetta sembrerebbe essere pronta a fare un passo indietro e lasciare il suo trono. Questo significherebbe che a breve Carlo d’Inghilterra diventerà Re.
Si contano i mesi, ho letto diciotto.
Il mondo si sta chiedendo se Carlo sia o no il Re ideale. C’è chi lo deride, chi lo imita, chi lo stima. Chi lo critica, ma c’è anche chi lo apprezza.

“Carlo è una persona di grande spessore, uomo di grande cultura”. E se lo dice lei, io mi fido. Marina Minelli è l’esperta di Royal Family più accreditata per parlare della famiglia reale d’Inghilterra. E non solo.

Marina Minelli, blogger e scrittrice
foto by AltezzaReale

È buffo perché io e lei abitiamo a circa sedici chilometri di distanza, ma non ci vediamo mai. Ci siamo incontrate anni fa, a Porto San Giorgio, complice la presentazione di un libro della nostra amica e collega Isa Grassano. Ma ci inseguiamo sui social dove Marina è una vera star.

Giornalista e blogger. Dopo aver seguito per tanti anni la cronaca locale ed essere stata ufficio stampa istituzionale nella provincia di Ancona, oggi Marina Minelli è una vera e propria storica e ricercatrice di famiglie reali. Nel 2009, entra nel mondo del web e in quello del blogging, ai tempi ancora strumenti sconosciuti, con il suo blog indipendente Altezza Reale e si afferma dal 2011 come esperta di questo settore.

Autrice di numerosi libri, tra i quali “101 storie di regine e principesse che non ti hanno mai raccontato” e “101 storie sulle Marche che non ti hanno mai raccontato “(Newton Compton Editore).
Fino al nuovo libro, pubblicato da indipendente, “Royal Wedding – dalla Regina Vittoria al Principe Harry” in cui ha raccontato quattordici matrimoni reali che hanno creato il mito della monarchia inglese. “Se tu ci pensi” – mi fa riflettere Marina  – “nessun’altra famiglia reale gode di popolarità e prestigio nel mondo come quella inglese”.

Perché, secondo te, tutti noi ci interessiamo ai reali d’Inghilterra? Nonostante la società stia cambiando, l’Inghilterra stessa sta subendo cambiamenti geopolitici radicali, da parte di tutto il mondo c’è attenzione, curiosità nei confronti di ciò che accade a Buckingham Palace?
“L’amore per la Regina e per la famiglia reale è un discorso troppo lungo da affrontare qui.  Per noi è una favola contemporanea, e questo ci affascina. Diademi, abiti, castelli. Tutto questo ci immerge nella loro magnificenza. Loro sono stati anche molto bravi. Hanno creato delle aspettative, hanno gestito bene alcuni passi falsi. Sono ancora legati alla tradizione ma hanno avuto il coraggio di modernizzarla. Il matrimonio di William e Kate, per esempio, si è svolto nella più pura tradizione reale inglese, ma con la diretta e la pagina interattiva sul web”.

Qual è il personaggio che ti sta più a cuore, della Royal Family inglese?
Beh, non c’è dubbio la Regina Elisabetta. È la donna che per inaugurare le Olimpiadi si è prestata a giocare con James Bond. Ha un’intelligenza e un senso dell’umorismo che non ha rivali.”

Prima ancora di porle la fatidica domanda, Marina mi risponde con fermezza: Carlo salirà al trono.
“Non avrà lo stesso seguito di Elisabetta” – afferma Marina – ” perché lei ha un carisma pazzesco ed è figlio della sua storia personale.  Si è conquistata il prestigio sul campo, ha tento forte il timone della sua famiglia di fronte a tantissime tempeste, ed è sempre stata caratterizzata da un forte senso del dovere.  L’hanno criticata molto per essere passata sopra a sentimenti, relazioni e famiglia, ma oggi lei è così tanto amata e rispettata anche per questo suo carattere di ferro.”
Marina Minelli  mi ha anche rivelato che “Carlo è un personaggio che ancora non siamo riusciti a scoprire veramente. Un uomo molto intelligente e paladino di battaglie che nessuno aveva ancora fatto a quei livelli. Oggi si parla tanta di cambiamento climatico; Carlo d’Inghilterra è stato uno dei primi a sollevare la questione, affrontando l’argomento e scrivendo dei libri in tempi non sospetti.”

Questo trono sarà interessante per rivalutare la figura di Carlo, soprattutto in Italia. “In Gran Bretagna, in realtà, la figura di questo importante personaggio è stata ricostruita” – spiega l’esperta.

Cosa farà da grande Marina Minelli?
“Non lo so. Il blog è parte fondamentale della mia attività. Sto cercando di curare il più possibile i social, perché oggi se sei presente sui principali social network non sei nessuno. Ho in calendario altri tre libri, tra i reali d’Inghilterra e figure più europee.”