Spopola al cinema, dopo averlo fatto in libreria, il fenomeno erotico del momento “Cinquanta Sfumature di Grigio”. Personalmente non ho visto il film e non ho neanche letto la trilogia rossa, nera e grigia della scrittrice inglese  E. L. James (pseudonimo di Erika Leonard). Per scelta.
Vi faccio io un’altra proposta letteraria. E’ tutta italiana, maliziosa al punto giusto, chic e capace di aprire un mondo sul sesso e sul piacere.

Love Toys il libro

Love Toys – il libro edito da Giunti

Il titolo del libro è “Love Toys”, scritto da una delle voci più brillanti della radiofonia italiana, Valeria Benatti di RTL 102.5. Parla di sesso e lo fa nella maniera più intelligente che si possa pensare. Ho avuto l’onore di presentare dal vivo il suo libro – durante una serata – evento di grande successo e di conversare amabilmente con Valeria per tutta la sera. Davvero una persona perbene e una donna di grande classe.
Tornando al libro, il packaging è a dir poco pazzesco: un elegante cofanetto rosso con all’interno il prodotto letterario. Da leggere. E un gadget illuminante.  Alla faccia delle #cinquantasfumaturedigrigio!

La cosa ancora più interessante è che la protagonista del libro esiste veramente. Si chiama Daphne Sangalli, è un’intraprendente piacentina, professionalmente conosciuta come Daphne Vibrante. Insieme a lei riscopriremo il bello dell’atto amoroso, momento sublime in cui ci si conosce davvero con se stessi e con l’altro.

Daphne, innanzi tutto come nasce la tua professione “vibrante” di educatrice? 

Iniziai per divertimento e curiosità, avevo un lavoro sicuro dove guadagnavo anche bene, questo doveva essere il mio “toy job”! Durante le primissime riunioni mi accorsi che c’ era molta disinformazione sessuale, così questo lavoro si trasformò in una missione. Mi licenziai per dedicarmi appieno al mondo della sessualità. In questi anni ho ricominciato a studiare, non ti dico la fatica, ma volevo approfondire aspetti pedagogici, psicologici, sociologici e pure anatomici, per avere un quadro completo di quello che sarei andata a trattare. La mia visione della vita è  allegra, piena di gioia e di amore.

Come fai a parlare di sessualità in maniera delicata ed equilibrata, con una visione lontana da ciò che è volgare? Raccontaci chi sei.

Come faccio a parlare di sessualità in modo delicato? Sdrammatizzando, complice la mia ironia, su un argomento che “qualcuno” ha reso noioso, volgare, oppure silente! Il sesso è gioia quando viene vissuto con coscienza, amore, rispetto e consenso. Io sono entusiasta di parlare di queste cose,  forse è per questo che trasmetto felicità e non volgarità, durante le riunioni “vibranti”.
Da qualche mese tengo corsi di formazione insieme ad una psicologa, una ostetrica e un educatore, dove le candidate vengono preparate a diffondere il “verbo” nelle loro città. In questo momento siamo in 15, un vero e proprio esercito vibrante, ma voglio arrivare a coprire ogni città italiana e anche del mondo!!

Quello che promuovi con il tuo lavoro è davvero prezioso. Cito: “amore incondizionato, rispetto, coscienza, educazione, abbattimento dei pregiudizi, cambiamento, risveglio dei sensi, fantasia e rivoluzione”.  Ogni momento della vita, ogni età ha bisogno di un approccio diverso all’amore fisico. L’amore giovanile è ben diverso da quello maturo. L’amore cambia, per esempio, dopo la nascita di un figlio. E tanto altro. Illuminaci.

L’ amore cambia perché l’ essere umano è in continuo mutamento. E per fortuna, altrimenti sai che noia! Ogni età può avere la sua evoluzione o involuzione sessuale, ma non c’è una regola. Varia da individuo a individuo. Ti faccio un esempio: la visione del sesso rispetto al mondo anziano è poco allegra, eppure  ho conosciuto settantenni che hanno una vita sessuale particolarmente appagante ed evoluta. Come anche giovani estremamente avanti, nonostante si dica che siano degli insipienti educati dal web.  Tu penserai “beh ma vuoi mettere l’ esperienza di un quarantenne con quella di un ventenne?” Certo, ma anche questo è relativo, dipende dalla storia dell’ individuo: vuoi mettere un quarantene sessualmente traumatizzato dalle esperienze di vita, con un ventenne pieno di entusiasmo? 

Daphne V

Daphne Vibrante

Secondo te, esiste il “sesso perfetto”?

Il sesso perfetto esiste, eccome!  E tutti noi possiamo farlo. Ti do qualche ingrediente: coscienza, libertà, spontaneità, rispetto, comunicazione, conoscenza di sé, consapevolezza. Detto così, però, è un po’ limitativo, dovrei approfondirti ogni parola e non vorrei tediar nessuno per oggi!

Si può essere bravi o meno bravi a fare l’amore? Tu ci insegni che “nessuno può insegnare a fare sesso”. Con qualche love toys o come li chiami tu “amici vibranti”  il sesso può diventare più divertente. Come?

Nessuno può insegnarci a fare sesso, siamo noi i nostri migliori insegnanti, ma per farlo dobbiamo fidarci di noi stessi. Questo è estremamente difficile, ma non impossibile. Inizia a farlo tu oggi stesso, poi mi fai sapere! Gli amici vibranti sono solo delle armi per arrivare a vincere una battaglia contro le nostre paure. Ho scelto di chiamarli così perché sono tutti oggetti allegri. Il miglior modo per sconfiggere una paura è deriderla o diventare sua amica.

Valeria B e Daphne V

Valeria Benatti e Daphne Vibrante

Insomma.  Non la solita intervista ma una grande occasione per imparare a riconoscere il modo di amare. E poi, l’intervento di Daphne è propizio anche dal punto di vista prettamente occupazionale.
Visitando il sito www.daphnevibrante.it o semplicemente leggendo il libro di cui è protagonista, si possono conoscere  i requisiti per avvicinarsi alla sua professione di consulente vibrante e aprirsi una nuova porta lavorativa.